venerdì 23 gennaio 2009

Problemino facile facile.

Oggi pomeriggio, assieme a 3 delle B.Q. ( bandite quilter) sono stata a vedere un nuovo spaccio di tessuti (.... Bandite....Quilter.....Spaccio....Tessuti..... mah, sembra quasi qualcosa di losco...).
Ho visto dei tessuti interessanti per la sartoria, per il patch a dire il vero avevan ben poco, ma la cosa che mi ha colpito maggiormente e' la quantita' di vari pannelli che ho trovato. Paesaggi, fiori, optical, ecc... Su seta, cotone, lino, jersy......
Ora vediamo se riuscite a risolvere il classico problemino da terza elementare....
"La cara Aless. si reca allo spaccio di tessuti, vede vari pannelli che la colpiscono, le viene in mente che i muri di casa sua sono talmente vuoti che il bianco della pittura l'acceca....
Soluzioni possibili?

1. decide di andare a casa a colorare i muri di viola;

2. decide di trasferirsi a vivene nel negozio;
3. si ricorda che ha lasciato la caffettiera sul fuoco, percui il problema s'e' risolto da solo e trovera' le pareti di un bel grigio fumo;

4. compra una stampa super-mega-bellissima ad un prezzo davvero ridicolo e conta di prenderne altre appena decide come sistemarle."

Beh, se aveste ancora qualche dubbio....la risposta giusta e' la 4!!!!!
Ho preso una tela di lino con la stampa di un'orchidea e sue prove colore. Mi fa morire!!!! (le foto non rendono giustizia...)Naturalmente essendo un pezzo da "spaccio" e' da rifinire. E qui entrate in ballo voi carissime amiche. Avete consigli da darmi? Devo tagliare il lino in eccesso (e me lo tengo per altri lavori...) e farci una cornice, naturalmente in tessuto. Ma voglio che riamanga sul "grezzo".
Help!!!!

lunedì 19 gennaio 2009

Ma davvero

voi maschietti ci credete cosi incapaci?

...UN'ALTRA AVVENTURA DELLA NOSTRA SUPER-ALE!

La nostra amica super-Ale sta passando un periodo un po' cosi, diciamo grigio.
Apatia potrebbe essere il sopranome della nostra eroina in questi giorni.
Naturalmente, come insegna la famosa 'Legge di Murphin', se sei demoralizzata tutto il comso si muovera' per far si che tu ti senta ancora peggio.... E' la legge, ragazze, non si puo' evaderla!
Quindi, tornando al racconto, dopo una giornata passata sul divano in totale stand-by annoiato, la nostra Super Ale decide di mettere apposto la cucina al motto "Reagire Sempre!".
Arriva in cucina, apre il rubinetto dell'acqua, imbraccia il detergente, si gira per prendere le spugne e......si accorge che la sua meravigliosa cucina, che ha ben 6 mesi di vita, si sta' allagando!!!!
Nooooooooooooooooo!!!!! Dopo un microsecondo in cui s'e' ripetuta 1000 volte" Me tapina, me sfigata, accidenti ma tutte a me capitano?" Chiude il rubinetto.
Bene, fa un bel respiro profondo mia cara Ale.
Lo sai che da ora e per i prossimi giorni andra' sempre peggio, naturalmete ste cose capitano sempre nel fine settimana.
Ok, NO PANICO!
Per i primi momenti la nostra ha pensato che se dopo aver ripulito quel fiume in piena, non avesse badato all'acqua che usciva dal batti scopa, questa sarebbe miracolosamente scomparsa.
Ma non e' stato cosi, anzi...
Cosi, armata della piu' grande e forte decisicone, s'e' messa ad individuare dov'era il guasto.
Trovato!!! Ah, per fortuna il guasto era li!!!!! ...come se lei sapesse cosa fosse quella cosa, e se fosse importante o meno...., ma sappiamo che la Ale e' sempre ottimista!!!!
Dopo aver chiamato prima il suo genitore e descritto il danno cosi: "Hai presente quella cosa che c'e' sotto il lavandino che poi si attacca al muro, ma che si muove ma e' meglio di no? Hai presente quel tubo che sembra una conversione a U fatta male?"...(mio papa' mi adora!), e dopo la spiegazione del padre, che e' terminata con "Si, e' una scemata, io la risolverei in 5 minuti....tu invece e' meglio se chiami il tecnico".
E dopo aver chiesto ausilio al padrone di casa che le ha detto "Si, e' una scemata io la aggiusterei in 2 minuti (...si vede che e' ingegnere!!!)....ma tu e' meglio se chiami il tecnico, mi fai l'orlo ad un paio di jeans, grazie?".
La nostra eroina s'e' sentita presa per "la solita donnina incapace" Non sia mai!!!!!
Allora, armata dal fuoco dell'orgoglio d'essere donna ( Siaaaaamo dooonneeee, oltre le gonne c'e' di piu'...) ha detto "Ve lo faccio vedere io il tecnico!!!!".
Cosi, dopo una mezz'oretta ecco il risultato.....

Grande Ale!!!! Hai risolto un'altro problema risparmiando un bel po' di soldi! Ora puoi metterti a fare l'orlo ai pantaloni del tuo padrone di casa e piu' tardi accompagnare il tuo papa' a fare una visita.
Chi e' il sesso debole ora??????

martedì 6 gennaio 2009

SONO TRA DI NOIIIIIII......

.....Sono tra noiiii!!!!! Io ne ho le proveee!!!!
Ma come chi???? Uff.... Le BEFANE!!!!!!!!
Credetemi esistono davvero, e le hanno avvistate in ogni dove!!!!!
.....Certo non pensiate di incontrare vecchiette ingobbite e incartapecorite dal tempo, figuriamoci!!! Ormai si sono evolute in eleganti e belle signore.
Scordatevi anche della scopa di saggina, il loro mezzo di trasporto (magari anche col doppio trasporto...) e'....la MACCHINA DA CUCIRE...

GUARDATE VOI STESSI .*per gustarvi al meglio le foto, cliccateci sopra*

I quotidiani hanno messo in prima pagina la foto di una di loro che brinda assieme a degli ignari signori.








La TV ha fatto un minuzioso reportage delle tre befane tosco-liguri









Addirittura VanGog a suo tempo ha cercato di fare il ritratto a una delle befane piu' esagitate.....
Dato che oramai le befane sono sempre piu' Glamour, anche Vogue s'e' occupata di loro...
C'hanno scritto persino un libro.........
che poi e' diventato un film di successo









Sono anche protagoniste di cartelloni pubblicitari....


Sono cosi famose che la zecca di Stato s'e' inventata una banconota con la loro effige....







Ora non dite che non vi ho avvisato!!!!!
Le BEFANE sono OVUNQUE!!!!!!
Ma non abbiate paura di loro, non vi daranno carbone (con tutto quello che costa...), al massimo vi rincitulleranno parlandovi di stoffe e stoffine.....
BUONA EPIFANIA A TUTTI!!!!!!
Ps: ringrazio tutte le mie comari befane per le foto che ho loro scattato durante l'anno passato. E le avviso, anche quest'anno la mia macchina fotografica sara' sempre con me....preparatevi!!!!

sabato 3 gennaio 2009

Prima favola dell'anno: Grazie fatina dei saldi!!!

C'era una volta una simpatica bimba di trenta e passa anni che aveva un sogno. Oddio, di sogni ne aveva tanti, dal visitare tutto il mondo conoscuto, leggere piu' libri possibile, possedere tutti i tipi di stoffa esistenti sul pianeta terra (..e visto il suo armadio stoffe, c'era quasi arrivata.... n.d.r.) e, non ultimo, che l'uomo piu' bello del mondo, rispondente al nome di Benjamin Brett, le dichiarasse il suo immenso amore sconfinato e duraturo nei secoli (e scusatemi se e' poco...). Comunque, dicevo, questa splendida creatura aveva un sogno, avere una gabbietta degli uccelli. Non per chiuderci qualche raro pennuto proveniente da chi sa quale landa lontana, ma bensì per usarla come porta piantine e decorarla come piu' le piaceva. Ma il sogno rimase per molto tempo appunto solo un sogno. Una mattina di un luminoso ma freddissimo sabato la bimba si sveglio', si fece la sua consueta caraffa di "caffe' rianima sassi" e si mise a programmare la giornata. Pulizie, ordinare la stanza delle mille creazioni (che sembrava piu' la stanza dei mille botti di capo d'anno, per il macello che c'era), stiro, e via discorrendo...
Ma, mentre decideva da quale auto tortura cominciare, una vocina le sussurro':
"Salagadula, mencica bula, bibbidi-bobbidi-bu....Noooo, cara bimbina, non sprecare il tuo preziosissimo tempo a pulire e disinfettare sto casino, utilizzalo per cose piu' importanti....I SALDI!". Nooooo, una fatiiinaaaa....La bimba, che era sempre stata molto diligente, e che seguiva sempre i consigli delle mille e piu' voci che sentiva nella sua testa (schizzofrenia? Bipolarita'? n.d.r.), a malincuore depose lo spazzolone e ando' al centro commerciale piu' vicino.
Li vide un mondo di meraviglie, ma vide anche i prezzi, seppur scontati, e disse "Fossi matta!!! O fatina, sara' meglio che lasci perdere il punch del mattino e magari cambi lavoro? Forse saresti piu' utile in un call center!"
Cosi, un po' amareggiata la bimba decise di tornare a casa.
Arrivata davanti alla porta scorrevole del negozio udì uno sfrigolio d'ali (vuoi vedere che sta fatina ci fa e non ci e'!) che le fece buttare lo sguardo la'. E cosa vide??? Meraviglia delle meraviglie.... La casetta degli uccelli che lei aveva sempre sognato!!!!!
Si, ma, un momento...quanti megaglioni di euri poteva costare cotanta meraviglia??? Nooooo, davvero? Solo 9.90 euro? Noooo,addirittura scontata del 50%???? Ma cos'e' oggi? Natale????
La bimba non esito' un attimo. Agguanto' la meraviglia e si fiondo' alla cassa.
Arrivata in cassa estrasse il suo smunto e snello (almeno quello era magro!) porta monete.
Mentre cercava la banconota blu che le sarebbe servita per appropriarsi legalmente dell'oggetto, ebbe un'altro sussulto quando la cassiera sentenzio' "2 euro e 45, grazie".
Sbanf, il mento della bimba era appena cascato sul pavimento!!! Incredula, e anche un po' fessa, la bimba disse alla cassiera che si erano sbagliate, che il costo di quel gioiellino era maggiore dei 2 miseri euri....
Ma la cassiera ri-sentenzio' "2 euro e 45, grazie".
Allora la bimba, fessa si, ma cretina no, disse alla signorina cassiera " Scusi un momento...", e dopo pochi secondi si ripresento' con tutte le casettine per uccelli che aveva trovato!!!!
Tornata a casa ringrazio' la Fatina dei Saldi, fece le foto del bottino, e si mise a scrivere questo post per fare sapere a tutti che lei aveva realizzato un suo sogno!!! Che le fatine esistono!!! E che ora si aspettava che Benjamin Bratt suonasse alla sua porta......chiaro fatina???!!!!


giovedì 1 gennaio 2009

Un augurio per il nuovo anno.


“Pare down to the essence, but don’t remove the poetry. Keep things clean and unencumbered but don’t sterilize”

Giungi all'essenza, ma non togliere la poesia. Mantieni le cose pulite e libere ma non sterilizzate...

Filosofia Wabi Sabi